Ptosi e blefaroplastica

La ptosi si verifica quando una palpebra si abbassa; questo può accadere sia ad una sola palpebra rispetto all'altra che a tutte e due insieme, anche in diversa misura. La causa più comune è l'invecchiamento dei tessuti, per cui il tendine del muscolo che solleva la palpebra si disinserisce e scivola indietro. La terapia è solo chirurgica. L'intervento deve essere eseguito da un oculista esperto e consiste nell'incidere la palpebra, recuperare il tendine che si è dislocato e rimetterlo in posizione. Ottenere due palpebre perfettamente identiche è difficile ma il risultato è il più delle volte soddisfacente. L'intervento si esegue in anestesia locale e necessita della collaborazione del paziente per stabilire la corretta posizione delle palpebre. In generale non si bendano gli occhi dopo questa chirurgia ma si prescrivono antibiotici e impacchi di ghiaccio. Il recupero è piuttosto rapido.

Quando la palpebra viene coperta da pelle in eccesso si verifica una dermatocalasi della palpebra superiore, che qualcuno chiama erroneamente blefarocalasi (che invece è una malattia infiammatoria). La causa più comune anche qui è l'invecchiamento dei tessuti, per cui la cute cresce abbondantemente e copre la palpebra. L'intervento si chiama blefaroplastica superiore, deve essere eseguito da un oculista esperto e consiste nella escissione della pelle in eccesso, che viene identificata prima della chirurgia. La blefaroplastica non corregge la ptosi della palpebra ma molto di frequente la dermatocalasi della palpebra superiore si trova associata alla ptosi, dato che sono entrambe causate principalmente dall'avanzare dell'età, e devono essere corrette contemporaneamente. La blefaroplastica superiore è una chirurgia che il più delle volte ha scopo estetico, esiste però il caso in cui la cute in eccesso sia così tanta da impedire una visione corretta e allora l'intervento diventa anche funzionale. La cute in eccesso può essere presente anche nella palpebra inferiore, come possono presentarsi delle antiestetiche borse di grasso. Questa condizione si corregge con una blefaroplastica inferiore, che ha sempre scopo estetico. In generale non si bendano gli occhi dopo questa chirurgia ma si prescrivono antibiotici e impacchi di ghiaccio. Il recupero è piuttosto rapido.

DOTT. NAZARENO MARABOTTINI | 103, Via Vittorini - 00144 Roma (RM) - Italia | P.I. 12179561001 | Tel. +39 06 5002763 | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite